Pronti? È arrivato Instant Developer Foundation 18.5

by Giovanni Foschini on 3 ottobre 2018

Come molti già sanno il nostro percorso di aggiornamento di Instant Developer Foundation attualmente prevede due major release, la prima in primavera e la seconda in autunno, oltre alle varie minor release che si rendono necessarie tra un rilascio e l’altro per correggere e adeguare il funzionamento delle vostre applicazioni. Questo per permettervi di adeguarvi rapidamente ai cambiamenti del mondo del software, come ad esempio gli aggiornamenti dei browser o le nuove versioni di Android e iOS, che spesso non sono retrocompatibili e provocano malfunzionamenti.

Queste due release si differenziano nel contenuto delle novità, dei miglioramenti e delle correzioni di cui sono composte. Abbiamo una sintassi ormai consolidata negli anni: la versione .0 è più focalizzata sulle novità e le innovazioni, mentre la .5 è più di consolidamento e miglioramento delle novità introdotte.

La versione 18.5 avrebbe quindi dovuto essere una versione di consolidamento, ma abbiamo voluto comunque introdurre anche alcune novità utili a raggiungere ancora meglio i vostri obiettivi di business.

In aggiunta a un centinaio di correzioni e a più di trenta miglioramenti del framework e dell’IDE, ci tengo ad evidenziare:

  1. miglioramenti ai Filtri di ricerca avanzati – è possibile attivare sui pannelli una riga QBE sempre visibile per la ricerca veloce sulle colonne del pannello stesso;
  2. HTML e stampa PDF – è ora possibile includere tag HTML semplici negli span e vedere il risultato nel book stampato in PDF;
  3. supporto a iOS 12 e a Android 9 (Pie);
  4. adeguamento al nuovo sistema di Notifiche e Permission per Android;
  5. GDPR – adeguamento di Teamworks per soddisfare i criteri imposti dalla normativa GDPR.

Per i dettagli e per conoscere anche tutte le altre Novità, Miglioramenti e Correzioni che costituiscono il contenuto della versione 18.5 vi invito a leggere le note di rilascio.

Si tratta quindi di una versione di consolidamento con in più anche tante novità, e il lavoro non è certo finito. Stiamo infatti già pensando a cosa fare per la versione 19 di Instant Developer e come ogni anno vi invito a farci sapere cosa vi piacerebbe.

Instant Developer infatti deve continuare a crescere soprattutto a partire da quello che più vi serve per realizzare quello che i vostri clienti vi chiedono per continuare a soddisfarli con applicazioni sempre più allo stato dell’arte.

Resto in attesa dei vostri feedback e di tutti i suggerimenti che vogliate darci se possibile entro la fine dell’anno.

Buon lavoro!

{ 3 comments… read them below or add one }

1 Gianfranco Lo Presti 4 ottobre 2018 alle 00:04

in T-SQL nella select si può usare il parametro top (limit in postgresql). Mi piacerebbe vederlo implementato in Instant Developer

2 Giovanni Buttafoco 4 ottobre 2018 alle 18:53

Ci piacerebbe che fossero introdotte nella Foundation le tecnologie più recenti (molte già disponibili in Inde Cloud). Supporto a websockets, webrtc, no-sql database, magari piattaforma generazione del codice su piattaforma nodejs oltre a .net e Java!!!

3 riccardo.b 5 ottobre 2018 alle 09:27

La nuova interfaccia per i filtri QBE dei pannelli pare proprio bella.

Leave a Comment

Previous post: