Windows 8: del doman non v’è certezza

by Andrea Maioli on 5 luglio 2011

Nei giorni scorsi sono stati presentati i primi video di anteprima della nuova versione 8 di Windows, che è prevista per Aprile 2012. Le principali novità sono le seguenti:

  1. Un’interfaccia utente multi-touch adatta ad un sistema operativo per tablet.
  2. Un nuovo modello di applicazioni, basate su HTML5 e Javascript.
  3. La possibilità di funzionare anche su microprocessori ARM oltre che INTEL, in modo da poter essere usato all’interno di tablet oltre che di PC.

E’ triste vedere che, ancora una volta, l’agenda del reparto R&D in Microsoft viene dettata da fattori esterni invece che da una propria vision. Fattori, leggi iPad, che la costringono all’ennesimo giro di valzer, ad annunciare nuove tecnologie e strumenti di sviluppo che saranno il futuro, forse… si spera… chi lo sa!

E’ evidente che Windows 8, almeno sui PC Intel, supporterà ancora .NET, WPF, Silverlight, perfino COM e VB6. Ma a chi sviluppa prodotti software questo non basta. Perché per venderli occorre dimostrare di essere allo stato dell’arte, altrimenti si poteva tenere tutto in VB6 senza spendere tanti soldi prima per il web e adesso per il mobile.

Dal nostro punto di vista, le notizie legate a Windows 8 ci fanno piacere per due ragioni. Primo perché accreditano HTML5 e Javascript come l’ambiente di riferimento per la creazione dell’interfaccia utente. Noi abbiamo scommesso su questo già nel 2008 con RD3, ora rilanciamo con le applicazioni integrate forti anche di questa conferma.

E poi perché rendono ancora più evidente che oggi l’informatica evolve troppo rapidamente per poter affrontare lo sviluppo di un sistema complesso, senza che la tecnologia utilizzata diventi obsoleta prima ancora di arrivare in fondo.

A questo problema c’è un sola soluzione, si chiama Instant Developer.

 

Link interessanti:
Why Microsoft has made developers horrified about coding for Windows 8
Windows 8 punta tutto su HTML5

 

{ 3 comments… read them below or add one }

1 Marco 5 luglio 2011 alle 13:19

Da questi video sembra che il pc/tablet debba servire solo a gestire foto e filmati, sarebbe interessante vedere delle applicazioni un pò più professionali. Secondo me con la tecnologia web siamo ancora lontani da poter scalzare tutta un serie di applicazioni tipicamente “workstation”, penso ad esempio a programmi di grafica, office, … Per quanto riguarda le applicazioni gestionali ho i miei dubbi che con un’interfaccia touch si possa sostituire in maniera più efficiente l’operatività con tastiera e mouse del pc “tradizionale”. A questo proposito, come dicevo all’inizio, sarei interessato a vedere esempi in questo senso. Il fatto che nei video si mostri sempre il solito visualizzatore di foto trito e ritrito mi fa pensare che il pc, se non altro come tastiera/mouse/monitor vivrà ancora molto a lungo.

2 Riccardo Bianco 5 luglio 2011 alle 18:07

“E’ triste vedere che, ancora una volta, l’agenda del reparto R&D in Microsoft viene dettata da fattori esterni invece che da una propria vision.”

Condivido, MS sembra sempre rincorrere chi sta un passo avanti. Non osa mai. Leggevo un’intervista al papà di Android, spiegava che Apple ha ancora una mentalità da sturtup, mentre a ms basta sfornare ogni anno le “nuove” versioni dei vecchi cavalli vincenti.

3 Giuseppe Lanzi 5 luglio 2011 alle 22:36

Concordo con Marco, la tastiera vivrà per tanto tanto tempo. Quello che però mi sembra futuribile è che invece di avere un pc in ufficio e uno a casa (o come faccio io un portatile che mi tiro dietro ovunque) un giorno girerò con un tablet e basta. Un tablet così potente che mi permetterà di utilizzarlo come dispositivo mobile quando sono in giro o di attaccarlo a tastiera, mouse e monitor per usarlo a casa e in ufficio. Senza avere problemi di performance.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: