Un webcast per In.de

by Giuseppe Lanzi on 22 maggio 2012

La scorsa settimana ho avuto l’occasione di partecipare ad un evento organizzato tramite UStream, il webcast Blogging for success in cui Luca Sartoni ha spiegato come creare i migliori contenuti per il blog, come distribuirli al target desiderato e come misurarne i risultati. Fra l’altro ha citato anche noi :) .

Sono sempre alla ricerca di nuovi strumenti che rendano più semplice l’uso di Instant Developer, e ho pensato che UStream potrebbe essere la piattaforma giusta per realizzare qualcosa di nuovo insieme: potremmo organizzare dei webcast su In.de.

M’immagino di organizzare, a partire da un argomento di interesse comune, eventi di un’ora divisi in due parti: la prima per una panoramica sull’argomento e la seconda per domande e risposte. Per organizzare una buona serie di webcast è necessario:

  1. che siano interattivi;
  2. che ci sia varietà di interlocutori;
  3. che si trattino argomenti interessanti.

Per il primo punto possiamo ricorrere a twitter, con il quale comunicare durante l’evento stesso, mentre per quanto riguarda il secondo possiamo contare su altri esperti di In.de oltre a me. Per il terzo punto invece mi servite voi.

Se siete interessati a partecipare, vi invito a segnalarmi quali sono gli argomenti sui quali vorreste lavorare insieme. Appena troviamo il numero adeguato di partecipanti per un determinato argomento, inizio ad organizzarlo.

Allora, di cosa volete parlare?

{ 5 comments… read them below or add one }

1 poidomani 22 maggio 2012 alle 14:53

1)si potrebbe vedere se e come si può personalizzare l’interfaccia di InDe, se si può personalizzare l’aspetto del Grid, del menù, se si può sfruttare html5, ecc.
2)si potrebbe anche parlare di come utilizzare con profitto INDE Extension, INDE TreeWalker, ecc.

2 Mauro Marini 23 maggio 2012 alle 00:31

…e un walkthrough: da zero fino ad una applicazione – semplice – che va su iPad e si coordina con una web su PC (e magari va offline).
Non so se twitter sia adeguato per un caso del genere. Spesso vedo utilizzare banali chat moderate da una persona diversa dallo speaker, ma vicina a lui che legge e seleziona le domane da sottoporgli senza distrarlo troppo e nei momenti giusti . In questo modo si evita di postporre tutte le domande alla fine migliorando l’interattività.

3 Riccardo Bianco 23 maggio 2012 alle 08:46

Concordo con poidomani, 1 modifica radicale template, 2 funzioni avanzate InDe

4 FrancescoT 23 maggio 2012 alle 14:59

- sviluppo applicazioni Mobile con uso dei vari componenti disponibili
- sviluppo di più applicazioni (mobile & desktop) che condividano un unico DB da tenere sincronizzato
- supporto di funzionalità multilanguage per rendere utilizzabile la stessa applicazione da utenti di lingua diversa
- sviluppo applicazioni ottimizzate per Windows8
- condivido la proposta di vedere come personalizzare a fondo l’interfaccia

5 Giuseppe Cassanelli 25 maggio 2012 alle 18:32

Mi sono distratto un attimo e hanno già detto tutto quello che volevo dire e anche di più… non posso che accodarmi !

Leave a Comment

Previous post:

Next post: