SSD da sogno

by Giuseppe Lanzi on 27 marzo 2015

Ci è capitato più volte di notare come i nuovi dispositivi abbiamo ormai performance in certi ambiti paragonabili a quelle di un pc. E quando ne parlavamo era ancora il 2013.

Discutendone con gli amici mi è capitato spesso di sognare di avere un tablet al posto del pc, con una tastiera e un monitor wireless sulla scrivania dell’ufficio. In tutti quei sogni il tormentone era “si ma poi come fai con i dati? Anche con 128-256 GB di tablet non è che sostituisci davvero un pc”.

Beh, le cose stanno cambiando, perché Toshiba e Intel stanno lavorando a chip SSD già disponibili oggi in taglio da 32GB. In un singolo chip! Un’altra barriera che separava il mondo dei device da quello dei pc sta per essere superata.

Personalmente, non vedo l’ora di poter sviluppare su un tablet, lo stesso che mi porto dietro per leggere il giornale o altro.

Voi che ne pensate? Il pc è davvero morto oppure ha ancora le sue carte da giocare?

{ 4 comments… read them below or add one }

1 Luca Gerosa 27 marzo 2015 alle 19:04

Io rimangoper il PC, usiamo 2 monitor e a volte ne servirebbero 3, ridurmi su di un 10 pollici, non sò se sia così comodo. Naturalmente questa è solo la mia opinione.

2 Giuseppe 27 marzo 2015 alle 19:21

Concordo per i monitor (io uso 2 x 23″), ma ho due portaBILI da 17 pollici con un Tb e sopra TUTTO :-)
Pesano un po’ ma mi porto dietro tutto, se serve.
QUINDI se diventassero più leggeri non mi dispiacerebbe.

3 Antonio Catapano 27 marzo 2015 alle 21:06

Non credo che il Pc abbiauna lunga vita, almeno come lo conosciamo ora. Daltronde “personal” è diventato il tablet e computer forse lo è da un pezzo.

4 poidomani giovanni 28 marzo 2015 alle 15:43

sono indeciso fra quello che dice Gerosa e quello che preferisce Lanzi.
Io sogno, quando sono fuori casa, di andare in giro col tablet e poi trovare in albergo (in tutte le stanze) e dai miei clienti una postazione con due monitor per gli ospiti, cioè la botte piena e la moglie ubriaca.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: