Più del 50% degli sviluppatori di app sono poveri

by Andrea Maioli on 25 luglio 2014

La notizia su cui voglio puntare l’attenzione questa settimana è una triste realtà: secondo un recente sondaggio svolto da Developer Economics, la maggioranza degli sviluppatori di app non guadagna abbastanza dalle proprie creazioni per garantire loro un futuro, nemmeno part-time. E così Developer Economics conclude: gli app store sono un classico gioco dove chi vince piglia tutto.

Leggendo attentamente il report, ci sono altri due aspetti meno negativi: chi sviluppa app di business ha molte meno probabilità di essere povero rispetto a chi lavora per il mercato consumer, e che quasi la metà delle app (in generale) non sono state sviluppate con gli strumenti nativi.

Da quello che vedo, queste linee di tendenza sono ancora in fase di intensificazione, quindi possono essere utili per decidere la propria strategia di business come software company.

Ma quale è la vostra esperienza in merito?

{ 2 comments… read them below or add one }

1 Nicola 25 luglio 2014 alle 18:05

La mia esperienza è che sviluppo app e…. sono povero :-(

2 francesco 26 luglio 2014 alle 11:07

Concordo pienamente, non é lo sviluppo software che crea ricchezza, ma l’idea di business. Se é un app business, crea ricchezza solo se va a risolvere un problema gestionale core (e il committente ne riconosce il valore) ed é replicabile (quindi lo stesso sviluppo può essere monetizzato con più committenti). Nel comparto consumer, la redditività arriva solo dopo centinaia di migliaia di download, e nn é semplice quindi raggiungerla.

Facciamo rete, e cresciamo dimensionalmente condividendo esperienze e competenze. Questo secondo me é l’unico modo di fare business con redditività.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: