Offline e sincronizzazione con Instant Developer Cloud

by Andrea Maioli on 20 luglio 2016

Con l’articolo di questa settimana giunge al termine il percorso interattivo per imparare a sviluppare app con Instant Developer Cloud. E come nei migliori film di azione, il meglio viene tenuto proprio per questa occasione.

Chi sviluppa app sa bene che non si può fare affidamento su una connessione internet sempre presente e sempre efficiente. Quindi la gestione dello stato offline, cioè l’utilizzo dell’app anche senza connessione, e la sincronizzazione dei dati con il cloud quando questa è presente, sono argomenti delicati e spesso complicati da gestire.

Come Instant Developer Foundation, anche l’edizione Cloud possiede un framework per il funzionamento offline: la stessa codebase può funzionare sia online nel cloud che offline nel dispositivo. Nel cloud l’accesso ai dati si appoggia ad un database Postgres, mentre offline utilizza il SQLite del dispositivo e tutte le query vengono automaticamente adattate.

Per la sincronizzazione dei dati abbiamo potuto utilizzare l’architettura push basata su node.js in modo da offrirvi un’esperienza ancora più completa. Infatti:

  • Ora la sincronizzazione è un processo trasparente all’applicazione: funziona in background e scambia i dati con il server in autonomia.
  • Sono disponibili funzioni di aggiornamento automatico dell’interfaccia utente quando i dati si aggiornano, sia in locale che lato cloud.
  • Tramite un sistema di pubblicazione e sottoscrizione basato su topics (canali di interesse) è possibile implementare strategie di distribuzione dei dati dinamiche.
  • È possibile configurare il canale in modo che i dati vengano inviati e ricevuti in real-time, per implementare anche applicazioni di messaggistica stile whatsapp.

L’ultima puntata del percorso interattivo illustra i passaggi principali per il setup della sincronizzazione e vi permette di toccare con mano le funzionalità di aggiornamento real-time.

Sono sempre interessato alle vostre opinioni in merito: quando l’avete provato fatemi sapere cosa ne pensate!

{ 4 comments… read them below or add one }

1 giovanni poidomani 28 luglio 2016 alle 12:49

Molto molto bello, sono senza parole! Anzi un paio ce le ho: “non vedo l’ora..”

2 giovanni poidomani 28 luglio 2016 alle 12:58

mi ero sbagliato, questo era il commento per bootstrap.

3 giovanni poidomani 28 luglio 2016 alle 13:21

questo semplifica molto

4 giovanni poidomani 30 luglio 2016 alle 22:11

non è molto chiaro e spero che sarà spiegato in dettaglio:
◾Tramite un sistema di pubblicazione e sottoscrizione basato su topics (canali di interesse) è possibile implementare strategie di distribuzione dei dati dinamiche

Leave a Comment

Previous post:

Next post: