Neon: uno sguardo al futuro dei browser

by Diego Pierangeli on 20 gennaio 2017

Qualche settimana fa è uscito il consueto report di fine anno sull’utilizzo dei browser desktop 2016 e devo dire che non mi ha stupito più di tanto,  il dominio di Chrome è ormai un fatto acquisito, così come il crollo di IE e il terzo posto di Firefox. In questo panorama di sostanziale stabilità (che per uno sviluppatore web non è un male in sè) mi ha colpito la notizia che ho letto qualche giorno fa: un nuovo concept browser sviluppato da Opera.

Incuriosito ho voluto provarlo e sono rimasto piacevolmente sopreso, il prototipo (perchè è di questo che si tratta) è leggero e veloce e l’interfaccia utente è decisamente innovativa e interessante.  Ha di certo molti limiti (i più evidenti sono la mancanza di estensioni e una gestione completa dei preferiti) ma non è stato fatto per essere usato come browser predefinito.

In particolare le cose che mi hanno colpito di più sono:

  • L’organizzazione delle Tab a destra, esteticamente molto bella e con in più la gestione automatica della frequenza di utilizzo.
  • La possibilità di fare sceenshot e salvare immagini direttamente nel browser.
  • La possibilità di dividere lo schermo in due e vedere/usare due tab contemporaneamente in maniera molto più immediata che l’utilizzo di due finestre separate.

Inoltre dato che funziona sullo stesso motore di rendering di Chrome, anche se ha un motore Javascript proprietario, anche le applicazioni fatte con Instant Developer sembrano funzionare bene!

Direi che è proprio vero, come diceva Andrea nel suo ultimo post, che anche nel campo del classico e del conosciuto si può innovare ancora molto.

Voi l’avete provato? Cosa ne pensate?

{ 1 comment… read it below or add one }

1 giovanni poidomani 20 gennaio 2017 alle 19:23

interessante vado a provarlo

Leave a Comment

Previous post:

Next post: