Mobile batte Desktop 4 a 1

by Giuseppe Lanzi on 13 luglio 2012

In passato mi è già capitato di parlare dei numeri di Objective-C, quando nel dicembre 2011 facevo notare la rapida ascesa del linguaggio di Apple al 5° posto nell’indice TIOBE, che esprime quali sono le tecnologie più usate al mondo.

Se controlliamo oggi lo stesso indice, vediamo che la scalata non è ancora finita: Objective-C è salito al 3° posto. Considerando il fatto che al 2° posto c’è Java, usato per la realizzazione di app su Android, appare chiara la predominanza dello sviluppo mobile rispetto a quello tradizionale.

Anche Gartner ha una previsione piuttosto precisa in merito: “By 2015, mobile application development projects targeting smartphones and tablets will outnumber native PC projects by a ratio of 4-to-1″. Il rapporto tra progetti mobile e progetti tradizionali sarà di 4 a 1!

Smartphone e tablet stanno invadendo tutti i settori della nosta vita, non solo quelli legati al tempo libero. Non ci sono più dubbi su quali tipi di applicazioni siano adatte al mobile; la risposta è nei numeri: tutte!

{ 3 comments… read them below or add one }

1 A 14 luglio 2012 alle 09:25

Non dovrei dirlo, lo so, ma… non sono d’accordo :)

Anzitutto, Java non e’ usato SOLO per App su Android, ma per una gigantesca quantita’ di tipologie diverse di applicazioni.

Secondo, l’indice TIOBE – come tutti gli indici di quel tipo – non e’ affidabile.

Terzo, il numero dei PROGETTI sara’ forse maggiore, bisogna vedere quanti di quei progetti “monetizzeranno”: piu’ si va avanti, piu’ la competizione diventa feroce, piu’ diventa difficile.

Insomma, secondo me il desktop e’ ben di la’ dal morire e durera’ ancora(a mio parere) molto a lungo!

Saluti,

A

2 A 14 luglio 2012 alle 09:34

Ah e vi do’ una notizia: gli smartphone/tablet, alla fine, dopo un lungo percorso, sostituiranno i desktop ma nel contempo acquisiranno la capacita’ di produrre applicazioni native per le loro piattaforme.

Questo perche’ con l’aumentare della potenza di calcolo e delle capacita’ di memoria sui tablet/smartphone, le interfacce html diventeranno sempre piu’ limitanti.
Questo a sua volta succedera’ perche’ – appunt0 – aumentando la potenza di calcolo, aumentera’ anche la complessita’ delle librerie Javascript, rendendo sostanzialmente vane le teoriche migliori performance che dovrebbero avere.

Il che vuol dire che ad un certo punto le aziende saranno COSTRETTE a mettere in giro compilatori nativi.

Saluti,

A

3 marco 16 luglio 2012 alle 08:26

Concordo al 100% con il primo post, riguardo al secondo credo che il futuro sarà comunque (come lo è per i pc) il web perché l’architettura server based è vincente sotto tutti i punti di vista. Questo mi sembra ancora più lampante riguardo all’ambito applicativo che ci interessa, il gestionale, che non è certo quello dei videogiochi o delle applicazioni di svago (gestione foto, video, musica, …) dove le possibilità dello sviluppo web sono ancora troppo limitate rispetto a quelle di un’applicazione nativa, ma anche qui non escludo un’evoluzione dei browser ad hoc.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: