Le dieci novità di gennaio

by Andrea Maioli on 31 gennaio 2018

Da oggi è disponibile la versione 18-001 di Instant Developer Cloud, ed è una versione ricca di importanti novità.

Come sempre, sono i vostri input che ci fanno venire in mente soluzioni a volte anche ardite. Quindi voglio ringraziare tutti voi che continuate a supportarci e stimolarci.

Questa volta ci siamo concentrati sul debug dell’applicazione, fase cruciale dello sviluppo software e ancor più delicata quando questo avviene nel cloud. Per questo è ora disponibile un servizio di debug in tempo reale dei server di produzione che non ne modifica il normale funzionamento.

Ecco l’elenco delle principali novità:

  1. Nuova barra del debug, con la gestione dei watch e la ricerca nella console.
  2. È possibile effettuare il debug real-time delle sessioni in corso sui server di produzione.
  3. Nuova gestione del log di ogni singola sessione. È possibile aprire il log della console di ogni sessione attiva o conclusa sui server di produzione.
  4. Nuova visualizzazione grafica degli schemi dei database e delle singole tabelle.
  5. MySQL è ora supportato sia in Cloud Connector che nei vostri server sul cloud gestiti tramite la console (server My Cloud).
  6. Nuovo componente Swiper.
  7. Le applicazioni mobile sono ottimizzate anche per iPhoneX.
  8. Nuovo connettore automatico fra web-api Instant Developer Foundation e Instant Developer Cloud.
  9. Nuovo evento onProgress per seguire l’avanzamento del processo di prima sincronizzazione.
  10. È ora possibile definire un timeout di sessione anche per sessioni browser.

La versione 18-001 contiene anche decine di correzioni relative alle vostre segnalazioni al servizio di assistenza, quindi vi consigliamo di aggiornare i vostri server qualora non sia già stato abilitato l’aggiornamento automatico.

E non dimenticate di mandarci i vostri feedback sulle nuove funzionalità!

{ 1 trackback }

Ad aprile Foundation arriva a 18 | il blog di pro gamma
7 febbraio 2018 alle 14:33

{ 3 comments… read them below or add one }

1 Utente foundation 1 febbraio 2018 alle 18:16

Feedback onesto e sincero:
Nulla di quanto esposto sopra è di nostro minimo interesse.
Chiediamo invece cortesemente quando avete intenzione di rimettervi a lavorare su Instant Developer, che paghiamo regolarmente (e non poco) ed è sempre meno considerato.
Grazie per la risposta.

2 Giuseppe Lanzi 2 febbraio 2018 alle 18:05

@utenteFoundation
Sono contento che tu l’abbia chiesto: mi dài una scusa per fornire un’anteprima dell’articolo del blog della settimana prossima, che è proprio rivolto alla nuova release di Instant Developer Foundation che in questo periodo sta occupando molte delle nostre energie.

Dico solo 3 cose:
– nuovi filtri QBE (non voglio dire altro, ma ci siamo ispirati a Excel)
– nuova regola di ridimensionamento/spostamento dei campi di pannello (qualcosa che mette insieme “muovi” e “adatta”)
– nuovo tema

Abbiamo tante cose foundation sul nostro banco di lavoro 🙂

3 giovanni poidomani 12 febbraio 2018 alle 09:11

sì però un bel corso …..!?

Leave a Comment

Previous post:

Next post: