La scommessa di Windows 8

by Diego Pierangeli on 12 marzo 2013

Il 26 ottobre 2012 Microsoft ha rilasciato l’ultima versione del suo sistema operativo. È un passo molto importante per l’azienda di Redmond, perché rappresenta il primo tentativo di accreditarsi nel mondo mobile da tutti ritenuto il futuro.

L’inizio è stato incerto e anche a qualche mese di distanza c’è ancora molta strada da fare, soprattutto sul versante delle applicazioni disponibili. Ma la partita è ancora tutta da giocare, confidiamo che con il passare del tempo questo nuovo prodotto possa diventare sempre più interessante, soprattutto in ambito business.

È per questa ragione che anche noi abbiamo voluto scommettere da subito sul nuovo Windows: Instant Developer è ora il primo ambiente di sviluppo che, a partire da un’unica codebase, è in grado di creare applicazioni fruibili da iOS, da Android e anche da Windows RT.

Instant Developer 12 crea un progetto Visual Studio contenente la shell nativa, che fornisce le funzionalità native del dispositivo. Fra le quali:

  • supporto ai database SQLite;
  • integrazione con il file system;
  • scatto di foto;
  • registrazione e riproduzione di un file audio;
  • geolocalizzazione.

Ma c’è di più. Grazie alle funzionalità offerte dal sistema operativo, le applicazioni realizzate per Windows RT sono pienamente compatibili anche con Windows 8, e sono pubblicabili sul Windows Store. Quindi per provare le applicazioni offline non c’è nemmeno bisogno di un dispositivo specifico.

La versione finale di Instant Developer 12.0 sarà disponibile dal prossimo fine settimana. Ora si può scommettere su Windows 8 senza rischiare più nulla.

 

Leave a Comment

Previous post:

Next post: