La punta dell’iceberg

by Andrea Maioli on 19 gennaio 2010

C'è di più di quello che si vede

Fino a qualche mese fa non avrei mai immaginato di scrivere in un blog: c’è sempre troppo da fare per decidere di avere il tempo di farlo, e poi la discussione sulla nostra azienda, sul nostro prodotto e sul nostro mondo sono già all’ordine del giorno fra noi, fra gli amici e colleghi che mi accompagnano in questo tentativo.

Poi gli avvenimenti del 2009 hanno messo in discussione molto del mondo dell’informatica e oggi quasi nulla è come un anno fa. Un esempio fra i tanti: l’invasione di Google in tutti gli ambiti dell’ICT.

Due anni fa si diceva che Google era una “media company” e molti lo consideravano solo come un utile motore di ricerca; certo non era un fattore da tenere in considerazione quando si pensava a come creare, sviluppare e commercializzare i propri prodotti software.

Fra pochi mesi invece avremo netbook targati Google OS a basso costo, che non hanno paura  di utilizzare il cloud come unico dispositivo di storage. Avete ancora voglia di utilizzare Windows Presentation Foundation per la vostra prossima applicazione di successo? Ma questo lo voglio approfondire in un post separato.

Questo è un esempio per cercare di comunicare le ragioni che ci hanno spinto a sfondare i muri della sala riunioni e decidere che le nostre discussioni hanno bisogno di un confronto pubblico e aperto ai contributi di chi vorrà accompagnarci.

E così potrete ritrovare gli stessi amici di prima a scrivere articoli su questo blog, contribuire a quelli di altri, partecipare alla nuova dimensione sociale che la rete rende possibile. Tutto questo per aiutare e aiutarci a scendere un po’ sotto la superficie e vedere oltre “la punta dell’iceberg”.

Pubblicheremo con regolarità, offrendo contenuti nuovi ogni settimana, augurandoci che da parte vostra ci sia la voglia di accompagnarci in questo percorso.

Picture: Rghrous

Leave a Comment

Previous post:

Next post: