I.T.I.S. Ravenna – Una bella sorpresa

by Andrea Maioli on 8 giugno 2010

Logo di espesa

Qualche mese fa ci è stato proposto di ospitare un stage formativo per ragazzi del quarto anno dell’Istituto Tecnico Informatico.  Il primo impulso è stato quello di dire di no, perché sembrava una perdita di tempo sia per loro che per noi: cosa si può fare in tre settimane con dei ragazzi, che, per quanto volonterosi, sono privi di esperienza lavorativa?

Poi è venuta fuori un’idea interessante: si poteva formare un focus group e mettere loro in mano Instant Developer, senza tante spiegazioni. Avremmo dato loro dei compiti da svolgere, dapprima semplici e poi sempre più complessi, fino ad arrivare a implementare un vero e proprio servizio online funzionante. Così loro avrebbero fatto una vera esperienza lavorativa (poche spiegazioni e ottenere il risultato) e noi li avremmo osservati per vedere su quali punti avrebbero fatto più fatica nell’utilizzo di In.de.

Così il 17 maggio Julian Alessandrini, Mattia Ballo, Pietro Loreta sono entrati per la prima volta in una software house per lavorare davvero. Il colloquio iniziale non è stato proprio incoraggiante: non avevano mai sentito parlare di SQL perché si fa in quinta e il programma più complesso che avevano fatto era l’interpolazione lineare di un insieme di punti.

Il compito della prima settimana non è stato semplice. Siccome ai ragazzi piacciono i social network, dovevano cercare di riprodurre un sistema per memorizzare e navigare una rete di amicizie: una sorta di LinkedIn. Per farlo, dovevano imparare Instant Developer tramite gli strumenti formativi disponibili (percorsi introduttivi, video-corsi, sito web e centro di documentazione) e avevano a disposizione solo per mezz’ora al giorno qualcuno che rispondesse alle loro domande.

Questa è stata la prima bella sorpresa. Alla fine della settimana avevano davvero raggiunto l’obiettivo, come è testimoniato da questi screenshot.

Screen shot friend finder 1

Screenshot friend finder 2

Visti i risultati incoraggianti della sperimentazione, si poteva iniziare lo sviluppo del servizio online: un sistema che permettesse agli utenti registrati di preparare nel modo più semplice possibile la lista della spesa. Il sistema poi doveva riordinarla automaticamente secondo il percorso migliore all’interno del supermercato selezionato. Infine la lista doveva essere stampata in un fogliettino per essere poi usata come promemoria nel supermercato.

Dopo due settimane di lavoro ecco il risultato: www.progamma.com/espesa, un servizio semplice e gratuito, che facilita il compito settimanale di procurarsi quello che serve. Ed è in previsione l’estensione per iPhone, che permetterà di spuntare la lista direttamente all’interno del supermercato.

La cosa più bella è che hanno fatto tutto, o quasi, da soli. Ovviamente ci sono differenze fra di loro, c’è chi è più veloce e chi ha bisogno di più tempo per riflettere. L’applicazione ha qualche limitazione e si può migliorare, ma hanno dimostrato che con un po’ di buona volontà e con gli strumenti giusti si può ottenere davvero tanto.

{ 3 comments… read them below or add one }

1 Riccardo Bianco 8 giugno 2010 alle 16:41

Bellissimo!

2 Mattia Ballo 10 giugno 2010 alle 16:59

Penso di parlare a nome di tutti dicendo che questa è stata una delle esperienze più interessanti e formative a cui abbia mai partecipato in tutta la mia vita. Spero di non perdere i contatti con tutte le persone che ci hanno seguito in questo periodo. Questa azienda, a differenza di molte altre, è risultata molto avanzata dal punto di vista tecnologico. spero di riavere la possibilità di lavorare ancora con loro.

3 Andrea Maioli 11 giugno 2010 alle 12:49

@Mattia : per la mia esperienza, tutti i rapporti belli e veri sono destinati a durare. Sono sicuro che avremo possibilità di lavorare ancora insieme.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: