iOS7 Hands-on

by Andrea Maioli on 23 luglio 2013

Qualche settimana fa Apple ha annunciato la nuova versione 7 del sistema operativo per i dispositivi mobile che sarà disponibile in autunno. Se non avete ancora visto il video di presentazione vi consiglio di farlo perché, come sempre, dice molto di quello che bolle in pentola.

Già da ora, per chi è uno sviluppatore registrato Apple è possibile installare la versione beta sui propri dispositivi, per provare come vanno sia il sistema operativo che le proprie applicazioni. Io l’ho scaricato subito sul mio iPad e devo confermare che il primo impatto è davvero forte.

Nulla è più come prima, almeno per quanto riguarda l’aspetto grafico, che però vuol dire tanto. I miglioramenti alle applicazioni ci sono ma passano quasi in secondo piano, sopraffatti dalle novità del linguaggio grafico che è praticamente l’opposto di tutto quello che sapevamo di casa Apple.

A me ricorda più Windows 8 che Android, ma questa può essere solo un’impressione personale. È un cambiamento così vasto da non poterlo considerare concluso da qui a settembre. Probabilmente ci vorrà più tempo, forse anche più versioni.

Ed è tosto abituarsi per chi usava già con gusto il vecchio sistema, io non ci sono ancora riuscito. A questo riguardo, alcuni dicono che il nuovo sistema è più per chi non è ancora cliente Apple che per quelli che lo sono già.

Intanto chi sviluppa app deve concentrarsi su come rinnovare i propri prodotti. E qui c’è molto da fare per adattarsi al nuovo linguaggio grafico, non sarà una transizione indolore. Voi però sapete come la pensiamo noi… chi usa Instant Developer deve poter cambiare con uno sforzo minimo, meglio se nullo. E quindi siamo già al lavoro per darvi questa possibilità nella prossima versione 12.5 di Instant Developer, prevista proprio per fine ottobre, giusto per quando iOS7 diventerà disponibile per tutti.

A causa degli accordi di riservatezza dei developer Apple non possiamo dire molto di più su iOS7. Però possiamo farvi mettere le mani sul prototipo di come potranno diventare le vostre applicazioni anche solo attivando il nuovo tema grafico.

Qui trovate il link dell’applicazione di esempio con il nuovo stile: mwind7, da confrontare con lo stile precedente mwind o con lo stile multidevice quadro.

Che ve ne pare?

 

Leave a Comment

Previous post:

Next post: