Instant Developer si fa in tre

by Giovanni Foschini on 23 giugno 2015

La settimana scorsa Andrea ci ha descritto le novità tecnologiche che abbiamo introdotto per rispondere alle nuove sfide che il mercato ci propone: applicazioni omni-channel, mobile first, online e offline, social e con una user experience sempre più nativa.

Oggi mi interessa informarvi su come queste novità saranno disponibili all’interno della suite Instant Developer.

Come avete già intuito infatti si tratta di novità importanti. Nuove architetture, nuove tecnologie e nuovi linguaggi hanno richiesto la realizzazione di due strumenti: una piattaforma totalmente cloud based e anche un nuovo IDE che, a differenza di quello che già conoscete, potrete utilizzare da un qualsiasi browser Chrome o Safari e anche da tablet!

Se gli strumenti a disposizione dei programmatori sono due, le edizioni di Instant Developer diventano invece tre: Foundation, Managed cloud e Self Managed.

Le edizioni Foundation si riferiscono alle versioni di Instant Developer attuali sia nelle configurazioni di prodotto precedenti, Standard, Professional, Teamwork, Enterprise, sia nelle nuove configurazioni disponibili già dall’anno scorso, Business e Ultimate.

Le nuove edizioni Managed cloud e Self managed invece sono entrambe relative alle novità presentate all’evento e differiscono per le diverse modalità di pubblicazione delle applicazioni sviluppate.

Tre edizioni diverse pensate per soddisfare bisogni e requisiti diversi, ma anche per lavorare in maniera integrata. Facciamo un esempio.

Il vostro cliente ha bisogno di un’applicazione gestionale aziendale che devono utilizzare principalmente i suoi utenti e che sia integrata al database legacy del loro gestionale. Un’applicazione di questo tipo probabilmente conviene svilupparla con Foundation per sfruttare tutte le caratteristiche RAD e i vantaggi che già conoscete di Instant Developer, e forse lo avete già fatto.

Se però fosse nata l’esigenza di dover estendere alcune funzionalità, magari su mobile e per una platea molto più estesa e variabile, diventerebbe obbligatorio pensare ad un’architettura cloud based per poter soddisfare pienamente i possibili utenti.

Per fare questo potrebbe invece essere più conveniente utilizzare il nuovo IDE e le nuove funzionalità, magari gestendo dei servizi di sincronizzazione tra l’applicazione e il DB della vostra web application realizzata con Foundation e questa nuova app.

Infine, una volta terminato lo sviluppo, potrete utilizzare la versione Managed cloud per pubblicarla direttamente sul nostro cloud avvalendosi dei nostri servizi di configurazione, pubblicazione, sicurezza e analytics. Sempre con questa edizione potrete pubblicarla anche anche sul vostro cloud.

Se invece altri requisiti richiedono di dover pubblicare autonomamente l’applicazione su un server aziendale, similmente a come accade con Foundation, attraverso l’edizione Self managed sarà comunque possibile farlo.

Questo è solo un piccolo esempio per aiutarvi a capire cosa intendo quando dico che Instant Developer si è fatto in tre.

Tutte le edizioni  fanno parte della suite Pro Gamma Instant Developer e quindi saranno a disposizione di tutti i clienti attuali, che saranno liberi di scegliere la modalità di lavoro più adatta alle loro esigenze. Chi ha già delle licenze Business o Ultimate potrà già utilizzare anche le edizioni Self managed senza ulteriori costi.

Come sapete siamo solo all’inizio e avremo modo di riparlarne presto con ulteriori dettagli! Stay tuned!

{ 1 trackback }

Dopo il come, il quando | il blog di pro gamma
2 luglio 2015 alle 15:44

{ 1 comment… read it below or add one }

1 Paolo Tealdi 24 giugno 2015 alle 09:24

Un modo originale per festeggiare San Giovanni… Auguri Giovanni e complimenti a tutto il team della Progamma!!!

Leave a Comment

Previous post:

Next post: