Instant Developer Cloud: modalità Self Managed

by Giuseppe Lanzi on 15 febbraio 2017

Cloud è una delle parole più mainstream degli ultimi anni. E se è così ci sono le sue buone ragioni: l’infrastruttura cloud apre le porte ad una serie di opportunità che altrimenti sarebbero precluse alla maggior parte dei progetti. Se confronto il mio attuale sistema di disaster recovery con quello di qualche anno fa (che pur ci ha salvato da un impiccio mica da ridere) mi accorgo che con meno ottengo molto di più.

Ma ci sono anche delle condizioni per cui si impone la scelta di fare tutto in casa e di avere le proprie applicazioni all’interno del proprio server gestito in autonomia.

Ad un primo sguardo potrebbe sembrare che Instant Developer Cloud, completamente web dall’IDE all’applicazione in produzione, impedisca di utilizzare il proprio server. Ma non è così.

Infatti oggi vi presento la modalità Self Managed: l’offerta di Instant Developer Cloud che permette di utilizzare il proprio server di produzione. Windows o Linux che esso sia.

Per utilizzare la modalità Self Managed è necessario:

  1. visitare la pagina del repository pubblico inde-self su gitHub
  2. scaricare il pacchetto e seguire le istruzioni per l’installazione
  3. aprire la Console, andare nella pagina del vostro progetto e aprire la sezione Installazioni
  4. cliccare su +Installa
  5. scegliere Server come target e cliccare su Avanti
  6. inserire un nome per il Build
  7. attivare il flag Compila il Build senza installarlo e cliccare su Compila

Comparirà l’elenco dei Build della vostra applicazione e potrete utilizzare il link Download per scaricare il codice sorgente.

A questo punto dovete decomprimere il contenuto del Build (che in questo caso è un file compresso .tar.gz) all’interno della cartella appDirectory/apps e poi dovete impostare di conseguenza il file di configurazione config.json. Trovate tutte le istruzioni su come farlo nel file selfmanaged.md, all’interno del repository.

L’offerta di Instant Developer Cloud non prevede costi per l’uso dei server IDE pubblici né prevede costi per il download di Build di progetti pubblici. In caso di progetti privati è previsto un costo di 9.90 € per ogni giorno di lavoro effettuato, da pagare al momento del download.

Concludo ricordando che il reparto di assistenza è disponibile a supportarvi nella configurazione del vostro server Self Managed. Le modalità di accesso sono sempre le stesse di Instant Developer Foundation.

Buon divertimento :)

Leave a Comment

Previous post:

Next post: