IE9 allunga la vita a IE6

by Giuseppe Lanzi on 19 marzo 2010

Al Mix10, Ted Johnson e John Hrvatin hanno presentato l’anteprima di Internet Explorer 9, e se penso alle versioni precedenti (IE6-IE7-IE8) mi viene da dire “era ora!”.

Le nuove feature introdotte sono interessanti:

  1. Un nuovo motore Javascript, di potenza paragonabile ai concorrenti, e un nuovo livello di grafica accellerata, come si evidenzia nel video di presentazione.
  2. Supporto, per ora parziale, ad HMTL5 e CSS3, di cui abbiamo parlato da poco.
  3. Supporto a SVG (Scalable Vector Graphics). E con questo tutti i browser di maggior diffusione potranno finalmente utilizzare questo standard per un nuovo livello di presentazione grafica nelle pagine web.

Ma tutte queste feature sono diventate molto meno interessanti quanto Dean Hachamovitch ha dichiarato che non sarà possibile installare la nuova versione del browser di Microsoft su Windows Xp.

Perché quanti Xp ci sono in giro? Tanti. Quanti di questi passeranno a Vista o Windows7 per poter aggiornarsi a IE9? Quasi nessuno. E quindi chissà per quanti anni ancora saremo frenati dalla necessità di mantenere la compatibilità con le precedenti versioni di IE.  Se IE9 fosse disponibile per Xp, si potrebbe forzare la mano e costringere all’aggiornamento, ma chiedere di cambiare sistema operativo per poter utilizzare un’applicazione web è veramente troppo.

La domanda è quindi la seguente: da qui a due anni sarà accettabile dire a chi è rimasto ancora su Xp, e saranno in tanti, di installare Google Chrome per fruire della nostra nuova super-applicazione web-html5, o è inaccettabile?

{ 5 comments… read them below or add one }

1 Alberto Senni 19 marzo 2010 alle 15:42

XP morirà definitivamente quando i vecchi pc che lo montano moriranno e per i nuovi hardware(pc notebook netbook) non saranno più disponibili i driver perscheda video, audio, wifi etch
Qualche settiman fa mi sembra di aver visto da qualche parte un torta che mostrava la diffusione dei vari SO al mondo e mi sembra di ricordare che XP fosse ancora abbondamente sopra al 50%.
Le società medio grandi dimensioni che conosco tengono ancora ben stretto XP e quindi caro Giuseppe secondo me occorre aspettare un po e quind W chrome.

2 Giuseppe Lanzi 19 marzo 2010 alle 16:11

E’ vero, e tra l’altro sulla diffusione del “vecchio” Xp non ho nulla da dire. Io stesso ho ancora Xp sul mio computer, funziona bene e non mi dà problemi, quindi perché dovrei perdere tempo a reinstallare un altro sistema operativo? Il vantaggio è poco. Ma se questo è vero per tutti non capisco la scelta di MS di non portare IE9 su Xp, mi sembra un modo per perdere utilizzatori. Ci sono già siti HTML5, e se per vederli devo passare a Chrome perché dovrei poi tornare a IE9?

3 Riccardo Bianco 19 marzo 2010 alle 16:26

Considerata la spinta sul mercato di netbook e altri hw a prestazioni limitate, direi che XP avrà lunga vita… ma non penso sarà un problema richedere una preinstallazione di Chrome per le nostre APPLICAZIONI web, nessuno si è mai lametato di dover “installare” Office =)

4 Giuseppe Lanzi 19 marzo 2010 alle 16:39

Chrome ora è il mio browser predefinito, ma ho parlato personalmente con qualcuno che non voleva installare anche solo un aggiornamento del suo stesso browser. Ti dirò che spero tu abbia ragione, sarebbe un peccato essere limitati dal browser. Fortunatamente RD3 funziona anche su IE6 :)

5 Giuseppe Cassanelli 24 marzo 2010 alle 14:44

La volontà di Microsoft di spingere gli utenti ad abbandonare XP non è una novità, e questo è uno dei risvolti.
Peccato per loro e fortuna per noi che vedo sempre più spesso utenti che in totale autonomia scaricano e installano Chrome o Firefox, mentre spiegare ad un’azienda che basta installare uno di questi per non dover sostituire un pc non è e non sarà un problema, soprattutto con questi chiari di luna.
Io ho XP, spingo XP e non ci penso nemmeno a passare a Seven: già ho schivato Vista e non è poco, se tengo botta ancora un po’ ne salto due !!
Pensa quanto tempo e inc…ure risparmiate !

Leave a Comment

Previous post:

Next post: