From Foundation to the Digital Future

by Giovanni Foschini on 14 maggio 2015

Qualcuno avrà notato che nell’ultimo post, quando vi ho invitato a Palazzo di Varignana, non vi avevo neanche detto il titolo dell’evento che abbiamo organizzato, questo perché i titoli svelano sempre “troppo”. Il 29 maggio siete invitati a:

Instant Developer: From Foundation to the Digital Future

Nel 2011 abbiamo organizzato Ten2Start per festeggiare i nostri 10 anni, la release 10 di Instant Developer e per annunciarvi inoltre che ci saremmo occupati anche dello sviluppo per il mobile, il 29 maggio 2015 invece vogliamo presentarvi come potrete affrontare il futuro digitale che ci aspetta.

Lo sviluppo software infatti è in continua evoluzione e non solo per via del mobile. Sicuramente le nostre abitudini e le modalità con cui ci aspettiamo di fare certe cose sono decisamente cambiate anche solo rispetto a pochi anni fa. Penso a Uber, AirBnB, WhatsApp e a centinaia di altri servizi che una volta non erano neanche immaginabili, ma penso anche che siamo solo all’inizio. L’internet of things, la stampa 3D, i nuovi dispositivi che stanno arrivando sul mercato come gli occhiali o gli smartwatch ci fanno solo intravedere quante sfide ci aspettano e di come sarà necessario cambiare ulteriormente il nostro modo di fare software.

Non è solo un problema di tecnologie: in questi anni abbiamo imparato per esempio che per avere successo dobbiamo passare da uno sviluppo data oriented ad uno process oriented, che i nostri clienti vogliono applicazioni che non solo funzionino ma che siano anche belle, per cui non basta essere solo dei bravi programmatori, ma occorre servirsi anche di nuove professionalità: grafici ed esperti di user experience in primis. Tutto questo è fondamentale se vogliamo  sviluppare software “innovativi” e che si possano distinguere dalla concorrenza.

Questi sono solo alcuni dei temi che sicuramente ci piacerà affrontare all’evento del 29 maggio per iniziare a condividere quello che ci immaginiamo potrebbe essere il “digital future”.

Non è detto però che basti l’immaginazione, anzi per affrontare concretamente questi temi occorre metterci le mani ed è per questo che abbiamo deciso di facilitare il lavoro almeno ad uno di voi mettendo in palio tra tutti i partecipanti un fantastico Apple watch. In questo modo potrà iniziare da subito a inventarsi applicazioni anche per questo dispositivo e magari realizzare la prossima app veramente disruptive!

Cosa ne dite? Un motivo in più per partecipare!

Attenzione i posti si stanno esaurendo per cui chi non l’ha ancora fatto si registri gratuitamente qui il prima possibile!

Leave a Comment

Previous post:

Next post: