Facciamo una colletta?

by Giuseppe Lanzi on 28 novembre 2014

Dovete scusarci perché oggi usiamo il blog a scopo un po’ personale, per farvi ancora una volta partecipi di un’iniziativa che coinvolge attivamente molti di noi e alla quale siamo affezionati: la Colletta Alimentare.

In Italia l’emergenza alimentare è sempre più sentita e ci sono 6.000.000 di persone che fanno fatica a mettere qualcosa nel piatto. Un bisogno davvero concreto e materiale, apparentemente lontano dai problemi tecnologici che affrontiamo ogni giorno ma incredibilmente vicino quando scopri che proprio qualcuno che incontri tutte le settimane deve affrontare questa stessa condizione.

Ve lo diciamo chiaro e tondo: vi proponiamo di partecipare attivamente al gesto andando domani a fare la spesa e facendone un po’ in più da consegnare a uno dei 135.000 volontari che troverete in 11.000 punti vendita. L’anno scorso sono state raccolte più di 9.000 tonnellate di alimenti, 10 delle quali solo a Bologna.

Ci permettiamo di farlo fondamentalmente per due motivi: la colletta alimentare ci cambia la vita e ce la cambia in meglio.

Non possiamo che desiderare lo stesso anche per voi.

{ 2 comments… read them below or add one }

1 Massimo Vaccarino 28 novembre 2014 alle 18:13

Siete grandi!
A domani, nelle nostre rispettive città e regioni, uniti in questo gesto

2 C.Zecca 1 dicembre 2014 alle 14:00

La prima colletta da fare è quella per l’educazione e l’istruzione delle donne, lavoro ed autonomia, per i contraccettivi che permettano loro di vivere degnamente anche come donna e non solo come madre e di arrivare ad una riproduzione controllata, responsabile, contenuta, sostenibile e non scaricata sugli altri (non abbiamo altri pianeti che ci possano fare collette di cibo, risorse, energia, spazio, ossigeno, etc.) e, … per rimanere in tema, di non generare bocche che poi debbano essere sfamate, istruite, curate, debbano ottenere casa, auto, ospedali, consumismo, …
Perché tentare di risolvere problemi complicati quando è possibile evitare di generarli?

Leave a Comment

Previous post:

Next post: