Instant Developer 13 vi porta nella nuvola

by Luca Baldini on 10 dicembre 2013

È uscito da poco Instant Developer 12.5 ed è giunto il momento di raccontarvi cosa troverete nella versione 13 che rilasceremo a metà marzo 2014.

Il mobile non è finito, anzi siamo appena agli inizi. Stando a quel che si dice in giro l’hype durerà ancora per almeno 6-7 anni, forse di più. Ma c’è anche qualcos’altro che si sta muovendo nel mondo IT. C’è un nuovo topic all’orizzonte che ci coinvolgerà tutti entro i prossimi 2-3 anni. Sto parlando del Platform As A Service, o più comunemente PAAS.

È qui che entra in ballo la versione 13, che come la maggior parte delle major version affronta qualcosa di nuovo. Direttamente dall’IDE di In.de vogliamo permettervi di acquistare server virtuali su cui installare subito una o più applicazioni. I server si potranno gestire tutti da un unico cruscotto, tramite il quale saprete anche in quale stato sono le vostre applicazioni, chi e quanti le stanno usando e, se necessario, acquistare nuovi server duplicando quelli già esistenti. Per aggiungere un server e per installare o aggiornare un’applicazione basteranno pochi click, anche per più server contemporaneamente.

Ma non ci fermiamo qui, perché le applicazioni fatte con Instant Developer potranno mettere a disposizione delle WebAPI. Non solo potranno comunicare tra loro, ma saranno anche in grado di fornire servizi quando chiamate con URL particolari. Pensate, ad esempio, a poter caricare o aggiornare documenti su database con una semplice chiamata via URL. Ogni operazione, ovviamente, verrà segnalata con appositi eventi ed il programmatore potrà intervenire ed autorizzare o meno l’operazione.

Questo è solo l’inizio. Nei prossimi mesi vi racconterò meglio cosa bolle in pentola.
Stay tuned.

Immagine: Digital Trends

 

{ 1 comment… read it below or add one }

1 Mauro Marini 11 dicembre 2013 alle 00:51

Bello! Mi piace.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: