Chrome 57 introduce il supporto ai WebAssembly

by Giuseppe Lanzi on 10 febbraio 2017

Negli ultimi giorni ho letto un articolo interessante su Chrome 57 beta e sulla recente introduzione del supporto ai WebAssembly. Le applicazioni web su su Android (e quindi anche le app ibride che noi ben conosciamo) stanno per ricevere nuove potenti funzionalità.

Per chi non avesse ancora avuto modo di leggere articoli riguardo a questa tecnologia la pagina di WikiPedia spiega molto bene di cosa si tratta, ma per spiegare brevemente la faccenda basta una frase: codice C/C++ eseguito lato client direttamente dal browser.

Si potrà ottenere un accesso alle risorse del dispositivo di profondità maggiore rispetto a quello di Javascript, si potrà portare codice C/C++ direttamente nelle app che girano nel browser e in futuro si potrebbe anche avere supporto ad altri linguaggi. Tutto questo con un’interoperabilità elevata con Javascript.

Cosa significa in pratica questo?

Che le applicazioni web conosceranno un nuovo concetto dei termini nativo e web, avvicinando ancora di più le performance e le possibilità di un’app web a quelle delle app native.

Potremo avere app con accesso nativo al dispositivo e che non necessitano di essere installate, bastereà caricare una pagina web.

Il mondo mobile è tutt’altro che fermo.
Emozionante :)

Leave a Comment

Previous post:

Next post: