Carrot ci controlla

by Giuseppe Lanzi on 26 aprile 2013

Pochi giorni fa con Andrea abbiamo parlato di un elemento necessario nella realizzazione di app mobile di successo: il fattore viralità, che serve a far sì che l’applicazione faccia parlare di sé, che si diffonda da sola.

Ma oltre a far parlare è necessario anche farsi usare, e uno dei modi di ottenere questo risultato è la gamification, cioè l’inclusione di dinamiche tipicamente ludiche in applicazioni altrimenti “serie”. Lo hanno capito i creatori di Carrot, la ToDo List con una personalità. Infatti la maggior parte delle app di produttività cerca di aiutare l’utente tramite meccanismi di push particolari, questa invece no. Carrot trasforma in un gioco la tua ToDo List, premiandoti se sei bravo e sgridandoti se sei in ritardo.

La possibilità della gamification è molto interessante, perché ci sottolinea che non siamo più vincolati a un modo di programmare “vecchio stile”, anzi siamo incoraggiati a seguire dinamiche completamente nuove e a stravolgere gli schemi. Come convertire una noiosa ToDo List in un gioco.

A cosa avete voglia di giocare, oggi?

Leave a Comment

Previous post:

Next post: