API per tutti

by Giuseppe Lanzi on 15 luglio 2011

Ieri l’altro, navigando gli articoli della sezione Internet e tecnologia nel mio Google Reader, mi sono imbattuto in un articolo interessante: un’infografica sull’uso delle API dei più diffusi social network e servizi online.

Nell’articolo si legge che Twitter gestisce più richieste API di Facebook e Google insieme. Un fenomeno interessante, dovuto al proliferare di applicazioni interfacciate al sistema di microblogging, e che fa capire che ci sono molte opportunità di business che ruotano attorno ai cinguettii della rete.

Non è tanto il rapporto tra l’uso delle API di twitter, Facebook e Google che voglio portare alla vostra attenzione, quanto il fatto che i servizi cloud e web danno il meglio quando sono integrati tra loro. Chi usa un dispositivo con accesso a internet è ormai abituato a vederli integrati , direi che quasi se lo aspetta.

Anche le vostre applicazioni potrebbero essere così, e il metodo migliore per iniziare è quello di cominciare dai servizi più comuni.

Che ne dite?

{ 2 comments… read them below or add one }

1 Lucage 16 luglio 2011 alle 09:15

Ciao, quindi secondo tè sarebbe il caso d’integrare tali servizi nelle nostre applicazioni, esempio in quella per ottici come lo constestualizzeresti ?
A presto. Luca

2 Giuseppe Lanzi 19 luglio 2011 alle 17:33

Beh, molti dei negozi che usano il tuo software avranno la pagina facebook o twitter. Pensa se potessero gestire gli account direttamente dalla tua applicazione, magari in automatico alla conferma di una nuova offerta pubblicizzarla attraverso i loro canali.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: