Aggiornato è meglio

by Giuseppe Lanzi on 26 novembre 2013

Il mondo dell’IT è sempre in continua evoluzione e non c’è mai un momento in cui noi informatici possiamo abbassare la guardia. Giusto il mese scorso vi parlavo delle implementazioni del motore di rendering di Chrome 30, Blink, che hanno infastidito non pochi siti web.

Questa volta vi parlo di Internet Explorer 11, la prima major version del browser di Microsoft ad essere stata rilasciata tramite un aggiornamento automatico e la prima a portare un forte cambiamento nello User Agent: è stata tolta la stringa MSIE. Non è mica una modifica da poco, perché sono tantissime le applicazioni che riconoscono il browser proprio cercando “MSIE” all’interno della proprietà User Agent. Basta dare un’occhiata a cosa dicono gli sviluppatori online per capire quante sono le applicazioni colpite dalla modifica.

Per le applicazioni fatte con Instant Developer non c’è da preoccuparsi, perché grazie al supporto di IE10 implementato dalla 12.0, la nuova versione del browser di bigM viene già riconosciuta correttamente. Invece per Instant Developer 11.5 e per le versioni precedenti il caso è diverso, perché Internet Explorer era fermo alla versione 9. Le applicazioni compilate con questa versione funzionano comunque, ma senza il motore di rendering differenziale attivato.

È per questo forte dinamismo del nostro settore che consiglio sempre di tenere i progetti allineati all’ultima versione disponibile, la procedura di aggiornamento è molto rapida e garantisce di avere applicazioni sempre allo stato dell’arte.

Aggiornato è meglio.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: