Addio Windows Phone, è stato un piacere conoscerti?

by Giuseppe Lanzi on 14 luglio 2017

Alla fine è successo: lo scorso 11 luglio il supporto per Windows Phone 8.1 è stato definitivamente sospeso da Microsoft. E questo significa che non ci saranno più aggiornamenti di alcun tipo, comprese eventuali correzioni relative a problemi di sicurezza dei dispositivi.

La politica di bigM riguardo ai suoi os mobile fa pensare e lascia un po’ preoccupati.

Oggi Windows Phone 8.1 non c’è più e sono pochissimi i dispositivi che possono aggiornare a Windows 10 Mobile, la stessa casa di Redmond non parla spesso dei suoi sistemi operativi per i piccoli dispositivi né presenta nuove funzionalità particolarmente rilevanti e Windows 10 Mobile ha un grip sul mercato decisamente basso (0,7%).

Alla luce di quanto appena detto, sono in molti a pensare che nel futuro prossimo i player del mercato mobile saranno solamente iOS e Android.

Capita spesso che qualcuno mi chieda “quale dispositivo adottiamo?“.
La prima risposta istintiva è ovvia.

Secondo voi Microsoft sarà in grado di farsi largo nei prossimi anni?
Come vedete i suoi dispositivi?

{ 3 comments… read them below or add one }

1 giovanni poidomani 21 luglio 2017 alle 14:20

io tempo fa avevo comperato il manuale dello sviluppatore, adesso lo sigillerò in una busta di plastica e fra trent’anni mia figlia lo donerà al museo dell’informatica. A me piaceva, aveva delle idee molto interessanti. Ma la Microsoft è mobile (leggasi mobail) qual piuma al vento…

2 Teopost 28 settembre 2017 alle 17:16

Ancora una volta le previsioni di Gartner si sono dimostrate errate.
Peccato che le si porta come esempio per dire come sarà il futuro, ma poi ci si dimentica di chiederne conto!

3 Giuseppe Lanzi 3 ottobre 2017 alle 16:00

@Teopost credo di capire cosa intendi dire, ma sai com’è: le previsioni sono sempre un qualcosa di temporaneo. Anche quella di Gartner riguardo a Windows Phone (risalente a diversi anni fa) è stata smentita da loro stessi nel giro di uno o due anni.
Però continuare a tenersi aggiornati con le ultime previsioni aiuta a decidere come muoversi. L’importante è continuare ad osservare.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: