Ad aprile Foundation arriva a 18

by Andrea Maioli on 7 febbraio 2018

Dopo aver annunciato le novità di Instant Developer Cloud è arrivato il momento di svelare i contenuti della prossima versione di Instant Developer Foundation, prevista per il 9 aprile 2018.

Tengo innanzitutto a segnalare che lo sviluppo su Instant Developer Foundation è continuo lungo tutti i 12 mesi dell’anno, così come avviene anche per Instant Developer Cloud. A causa delle diverse architetture, i cicli di rilascio hanno scadenze differenziate; in particolare per Foundation si condensano attorno all’inizio della primavera e dell’autunno, subito dopo che Apple ha aggiornato il suo sistema operativo mobile.

È per questo che la versione 18.0 di Foundation conterrà più di 130 miglioramenti e correzioni, che ne aumentano l’usabilità e le capacità di applicazione in tutte le sue dimensioni.

Ma quali sono le novità più importanti?

  1. Un nuovo sistema di filtratura QBE dei dati dei pannelli, simile ai filtri dati dei fogli di calcolo, in stile Excel.
  2. La possibilità di specificare le dimensioni dei campi dei pannelli in percentuale, per abilitare nuove regole di ridimensionamento delle videate.
  3. Nuove regole grafiche applicate automaticamente ai campi obbligatori per aiutare gli utenti a compilare le form più velocemente.

Oltre a queste novità che possono essere applicate ai progetti esistenti, stiamo preparando un nuovo tema grafico basato su Bootstrap che renderà ancora più belli i vostri progetti basati su questo framework grafico.

Se infine vi chiedete il perchè del numero 18, è semplicemente per allinearlo con l’anno di calendario, non abbiamo davvero nulla contro il suo predecessore 🙂

{ 8 comments… read them below or add one }

1 Alessandro 7 febbraio 2018 alle 17:31

Sulla versione, forse anche perchè 17 portava sfortuna?

2 Giuseppe Lanzi 7 febbraio 2018 alle 17:40

🙂 no no, niente di tutto questo. Semplicemente ci allineiamo all’anno solare, ecco tutto.

3 Riccardo 7 febbraio 2018 alle 21:25

Ci sarà (finalmente) anche l’export in formato xls/xlsx?

4 CALISTO 8 febbraio 2018 alle 10:12

? La possibilità di specificare le dimensioni dei campi dei pannelli in percentuale, per abilitare nuove regole di ridimensionamento delle videate.

Ma su bootstrap o anche su ZEN ?

Grazie

5 Giuseppe Lanzi 8 febbraio 2018 alle 22:43

@Riccardo l’esportazione su xlsx è supportata da Instant Developer 16.0 tramite l’uso di File Mangler. Per la 18.0 non sono previste attività riguardanti xlsx per la 18.0

6 Giuseppe Lanzi 8 febbraio 2018 alle 22:44

@calisto l’idea è quella di farlo sui temi basati su RD3 (come zen, appunto) 🙂

7 Riccardo B. 9 febbraio 2018 alle 09:31

Permettetemi di fare la voce fuori dal coro, senza alcuna polemica, ma vorrei spostare l’attenzione dalle novità introdotte ad un altro aspetto, di cui ho la sensazione si sottovaluti la portata e l’importanza: la cura nella verifica della correttezza del nuovo codice introdotto, nei vari contesti in cui questo può essere utilizzato. Personalmente, a dover per forza scegliere tra le due, preferirei meno novità e più cura, in modo da rendere l’esperienza di sviluppo meno frustrante e stressante. E` mio parere che aumentare il tempo speso per i test prima del rilascio verrà ampiamente riguadagnato nel minor tempo speso nelle assistenze, nel rilascio di patch etc… con maggior soddisfazione di tutti.
Riasumendo il mio pensiero direi: rallentiamo un po’ e poniamo più attenzione in quello che facciamo, sarà difficile e controintuitivo, ma penso che alla lunga ci accorgeremo di essere più veloci, oltre che rilassati.
PS
Perdonatemi la vena zen 😉

8 Enrico Villa 10 febbraio 2018 alle 14:10

@Riccardo B.
In linea concettuale, mi trovi assolutamente d’accordo.
Da un punto di vista pratico però, credo che inde sia uno dei rad meno error-prone che abbia mai provato, superato in tal senso solo da filemaker. E sul livello di outsystems, ma non avendolo spremuto come inde, non posso fare paragoni validi.
Non dico sia perfetto (ad esempio, la procedura per generare i pdf a mio parere è piena di problemi), ma ci sono piattaforme MOLTO più buggate.

Quello che invece mi impensierisce, è il fatto che la base utenti porti avanti delle richieste abbastanza corali, mentre le migliorie vadano in direzioni diverse. Quando avremo la formattazione html nei pdf? quando le lookup su imdb, od in generale il completamento della DO? è dal 2012 che compilando mi compare la scritta: non è ANCORA possibile usare questa funzione nelle query DO, ma verrà implementata presto..
e uno svecchiamente della documentazione?

Altra cosa: un nuovo tema basato su bootstrap? ma insomma, siamo tutti programmatori, cosa volete che ci voglia a farsi un po’ di css e personalizzarsi la grafica? su rd3 è un casino, ma su bootstrap è una passeggiata.
Quello che sarebbe davvero da migliorare è l’IDE PER SVILUPPARE app bootstrap e per interfacciarsi con i sui css, non un nuovo tema.

La mia opinione è che le energie dedicate allo sviluppo di foundation siano poche, e quindi Progamma scelga migliorie che siano facili da implementare, in modo da riempire il piatto anche su questo lato.
Ho espresso pensieri simili anche sul forum, con una considerazione finale che era questa: inde foundation è una piattaforma fantastica, e speriamo riceva di nuovo le attenzioni di una volta.

Sono comunque contento che qualcosa si muova anche su questo lato.
PS: vena zen a stecca! 🙂

Leave a Comment

Previous post:

Next post: