500.000 giovani e forti

by Giuseppe Lanzi on 1 luglio 2011

Il 28 giugno Andy Rubin, co-fondatore e CEO di Android, ha annunciato su twitter: “There are now over 500,000 Android devices activated every day, and it’s growing at 4.4% w/w”.

Un numero notevole, che potrebbe far immaginare un imminente sorpasso di Android su iPhone. Ma è davvero cosi? E’ tutta una questione di numero di dispositivi attivati?

Guardiamo questo interessante articolo sul consumo di reti wifi da parte dei dispositivi mobili, che ha superato quello dei computer. Realizzato grazie ai dati della Meraki Inc., il primo grafico mostra come iPad e iPhone rappresentino il 36% del traffico wireless, mentre Android solo l’11%.

Questo è un primo indizio che fa capire che c’è qualcosa che non torna. Forse il grande numero di Android deriva dal fatto che anche un cellulare economico da 120 € ormai lo monta. Solo che questi dispositivi sono poco performanti e non sempre vengono dotati di una costosa scheda dati. Insomma, vengono usati più come cellulari evoluti che come smartphone.

Mi dispiace per gli androidi, ma l’inseguimento non è ancora concluso.

P.S.
Per capire il senso del titolo di oggi potrebbe essere necessario dare un’occhiata alla poesia La spigolatrice di Sapri.

{ 5 comments… read them below or add one }

1 Teo 1 luglio 2011 alle 13:14

Aggiungo che a noi interessa soprattutto il mercato delle applicazioni e non quello dei telefonini.
Voglio dire che le applicazioni per iPhone rendono molto di più di quelle per Android.
Sembra che gli utenti androidiani siano meno portati all’acquisto

2 Giuseppe Cassanelli 1 luglio 2011 alle 13:19

Complimenti per il collegamento interdisciplinare, avevo subito riconosciuto il riferimento alla lirica del poeta abruzzese.
A parte questo concordo con la tua ipotesi ed aggiungo che probabilmente nell’enfasi dell’annuncio c’è anche una componente “commeciale” che, come tale, va presa sempre con le dovute “molle”.

3 Marco 1 luglio 2011 alle 15:20

Sono d’accordo con Teo e questo proposito suggerirei un confronto tra il download e l’acquisto di app per iphone rispetto alle applicazioni per android.

4 Giuseppe 3 luglio 2011 alle 20:39

La discussione sulla prevalenza o meno di Android su iPhone mi pare piuttosto poco rilevante per uno sviluppatore mobile. Nn solo fatto importa: oggi se si vuole fare un’applicazione per smartphone bisogna che questa funzioni sia su Android che su iPhone (e magari anche su Blackberry!).

5 Giovanni Foschini 4 luglio 2011 alle 10:47

e magari anche su Windows Phone, non appena Microsoft arriverà sul mercato!

Leave a Comment

Previous post:

Next post: