18 API a cui vale la pena dare un’occhiata

by Giuseppe Lanzi on 9 dicembre 2016

In questi ultimi mesi ho ricevuto diverse richieste di supporto per l’avvio di progetti mobile e non, e più di una volta mi è capitato di essere di fronte alla domanda “ma c’è un servizio già integrato che posso usare per questo?”. A venire in nostro aiuto possono essere alcune API gratuite che si trovano online.

Recentemente mi sono imbattuto in un articolo intitolato 15 API che uno sviluppatore dovrebbe conoscere. È davvero interessante vedere quali e quanti servizi sono a portata di codice senza costi particolari (e tutti con un’interfaccia più o meno simile), solo per citarne alcuni:

  • IBM Watson: l’intelligenza artificiale di IBM campione di jeopardy è disponibile anche via API
  • FullContact: fornisce informazioni su una persona a partire da un indirizzo email
  • Stripe: sistema di pagamento via API che sta prendendo piede rispetto al più noto PayPal (e vi assicuro per esperienza personale che si tratta davvero di un bel servizio).

Si potrebbe andare avanti a lungo. La rete è piena di API di ogni tipo, si va dai pagamenti al login tramite social network. Se siete interessati all’integrazione di uno o più servizi basta scrivere semplicemente su google api <nome servizio> e con buona probabilità uscirà qualcosa di utile.

Se state pensando di avviare lo sviluppo di una nuova applicazione, specialmente se customer facing, potreste trovare grande vantaggio nell’utilizzo di una libreria Web API.

A questo punto non resta che dire: “buona ricerca e buon fine settimana”.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: